Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.com
Ipnosi, ipnoterapia e ipnosi conversazionale a Firenze




Ipnosi, ipnoterapia, ipnosi conversazionale Ipnosi, ipnoterapia, ipnosi conversa­zio­na­le [

Che cos'è l'ipnosi


La parola ipnosi viene dal greco hypnos, sonno.

L'ipnosi presenta però alcune importanti differenze dal sonno ordinario, la prima delle quali è che in ipnosi la tua facoltà di giudizio critico resta intatta. Non si può ordinare a qualcuno in stato di ipnosi di agire in modo contrario al proprio codice etico e ai propri principi. Perciò è del tutto falsa l'idea secondo cui al soggetto ipnotizzato sarebbe possibile far fare qualunque cosa.

Non a caso si parla di suggestioni, cioè suggerimenti, non di ordini impartiti al soggetto.

Secondo Milton Erickson, uno dei più grandi ipnotisti e ipnoterapeuti mai vissuti, l'ipnosi può essere definita come uno stato di attenzione focalizzata.

Quando sei concentrato su qualcosa sei in uno stato ipnotico. Se ti stai appassionando a un film o un libro, o stai avendo una conversazione interessante con un amico, è già ipnosi.

Questo è il motivo per cui alcuni autori, estremizzando, amano dire che tutto è ipnosi. La capacità di focalizzare l'attenzione è una funzione mentale che ognuno di noi possiede e nel momento in cui la eserciti, sei già in uno stato ipnotico.

Uno stato ipnotico può essere caratterizzato:

PuntoDalla sua profondità, che rende possibile il verificarsi di fenomeni di tipo diverso.
PuntoDal modo in cui è iniziato.
PuntoDal suo essere spontaneo o diretto a uno scopo.
PuntoDalla presenza di un ipnotista esterno (eteroipnosi) o dalla sua assenza (autoipnosi). In ultima analisi ogni ipnosi è però sempre auto-indotta dalla persona e il ruolo dell'ipnotista è solo quello di facilitare il processo.

Altri sostengono che addirittura gli stati di umore e i sentimenti persistenti negativi possano essere considerati stati ipnotici prolungati, un mondo problematico in cui la persona vive. Pertanto, la cura consisterebbe nel de-ipnotizzarsi da essi.

Ovvero in una sorta di risveglio.

Ed è curioso notare come il tema del risveglio sia ricorrente nelle tradizioni mistiche e religiose di ogni epoca.

L'idea che un umore depresso equivalga a uno stato di trance non tiene conto che gli stati d'animo dipendono dal funzionamento biochimico del cervello e che, in certi casi molto gravi, è richiesto l'uso di farmaci o altri interventi diretti per modificarli. Tuttavia, la maggior parte delle volte ciò non è necessario e la sola psicoterapia o ipnoterapia possono bastare ed essere efficaci.

Di solito si attribuisce all'ipnosi un'aura di magia e di mistero. Il che è comprensibile pensando ad esempio alle forme più teatrali, come l'ipnosi da palcoscenico, in cui l'ipnotista ti convince a metterti a quattro zampe e abbiare come un cagnolino, per il divertimento del pubblico.

Tali performance però non hanno niente a che vedere con l'ipnosi usata per favorire il cambiamento terapeutico, cioè con l'ipnoterapia, dove l'obiettivo non è il prevalere della volontà di un essere umano su un altro, ma lavorare insieme per arricchire il tuo mondo interiore, aggiungendo opzioni, risorse e possibilità.


Ipnoterapia


È stato suggerito che ipnositerapia potrebbe essere un termine più corretto, perché eviterebbe di confonderla con la terapia del sonno che è tutt'altra cosa. Tuttavia, dato che "ipnoterapia" è più comunemente usato, anch'io utilizzerò questo.

L'ipnoterapia è quindi una psicoterapia condotta mediante l'uso di ipnosi. È un procedimento psicologico rigoroso, per mezzo del quale hai la possibilità di fare esperienza di cambiamenti nelle sensazioni, percezioni, pensieri e comportamenti.

Quando sei in stato di ipnosi la tua capacità critica rimane intatta: non esegui qualunque ordine ti viene dato, come nei film di fiction. Se l'ipnotista ti suggerisse in stato di trance qualcosa di contrario alla tua etica o ai tuoi valori personali, ti sveglieresti e alzeresti subito, indignato. Il tuo giudizio critico rimane quindi sempre sveglio, anche se ti trovi in un profondo stato di trance.

Ciò che invece permette di utilizzare lo stato ipnotico per il cambiamento è che, proprio come nello stato di sonno, si ha una sospensione del modo di ragionare ordinario. In ipnosi la mente diventa meno rigida, più flessibile e aperta a prendere in considerazione nuove ipotesi, nuovi comportamenti, nuove soluzioni ed modi di sentire. Ecco perché ricevendo suggerimenti in stato di ipnosi, formulati in modo appropriato rispetto al cambiamento che tu vuoi fare, sarà più probabile e più facile per te accettarli.

Una tipica seduta di ipnoterapia inizia facendoti sedere in modo comodo e scegliendo un punto da guardare, davanti a te. Man mano che ricevi le varie suggestioni, concentrandoti sulle sensazioni corporee guidato dalla mia voce, ti sentirai sempre più rilassato e ti verrà voglia di chiudere gli occhi.

Dalle sensazioni corporee l'attenzione si sposterà verso scene e immagini di vario tipo, che ti suggerirò. Queste immagini potranno essere legate direttamente al problema che hai portato e che vuoi risolvere, oppure potranno esserlo solo indirettamente, cioè in forma allegorica, metaforica.

Il tuo "viaggio" interiore proseguirà per un certo tempo finché non si concluderà attraverso suggestioni di risveglio. Aprendo gli occhi ti sentirai probabilmente come appena alzato la mattina, con la muscolatura piacevolmente distesa.

L'efficacia dell'intervento di ipnoterapia può manifestarsi dopo una sola seduta, ma di solito sono necessarie alcune sedute per stabilizzare i risultati.

Come per ogni altro tipo di psicoterapia, erogare servizi di ipnoterapia è competenza unicamente dello psicologo formato in psicoterapia attraverso un percorso di formazione almeno quadriennale, oppure del medico iscritto al relativo Albo dei Medici Psicoterapeuti (ad es. psichiatra). Sono escluse quindi figure professionali pseudo-psicologiche di qualsiasi tipo. Per verificare l'appartenenza dello psicologo all'Albo Professionale degli Psicologi e Psicoterapeuti puoi verificarne il nominativo nel sito dell'Ordine regionale di appartenenza, controllando che sia uno psicologo abilitato alla psicoterapia.


Ipnosi conversazionale e terapia breve strategica


Nella sua forma più raffinata, l'ipnosi non ha neppure bisogno dell'induzione di uno stato di trance formale. La cosiddetta ipnosi senza trance o ipnosi conversazionale è un particolare modo di parlare e usare i gesti, tale da indurre nel soggetto uno stato di ipnosi senza bisogno di fissare un punto davanti a sé, chiudere gli occhi ecc.

L'ipnosi conversazionale può essere usata come comunicazione persuasiva, quindi per favorire e facilitare un cambiamento che sarà attuato successivamente.

Data la sua apparenza di conversazione quasi ordinaria, il vantaggio dell'ipnosi conversazionale è di poter essere usata in ogni tipo di situazione ed è quindi adatta a contesti dove l'induzione di una trance formale sarebbe inappropriata o sconveniente (ad esempio, in ambito lavorativo).

In psicoterapia breve strategica l'ipnosi conversazionale è la modalità standard con cui il terapeuta comunica con il paziente. In questo caso l'effetto voluto, cioè il cambiamento terapeutico, si ottiene attraverso l'uso delle prescrizioni comportamentali, ovvero di compiti che ti assegnerò e che dovrai mettere in atto fra una seduta all'altra. La comunicazione ipnotica serve quindi a renderti più facile l'esecuzione di questi compiti.

In altre parole, mentre nell'ipnosi classica o formale, che abbiamo visto nelle sezioni sopra, è l'ipnoterapeuta a mettere in atto il cambiamento dopo aver indotto uno stato di trance, nella psicoterapia breve strategica l'ipnosi conversazionale è usata solo per comunicare le prescrizioni o compiti, che tu stesso dovrai attuare.

Strade diverse, stessi risultati._

Contatti


Se vuoi essere ricontattato, scrivimi una email oppure riempi e invia il modulo sotto.

Se vuoi contattarmi direttamente, puoi telefonarmi o scrivermi su WhatsApp.



+39 329 4073565


info@giuseppesantonocito.com


WhatsApp




STUDIO PRIVATO
Via della Manifattura 7/a - 50058 Signa, Firenze

Vedi le mie recensioni su Google Maps

Scrivimi una recensione!



(i campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti)

Nome: (*)
Cognome: (*)
La tua email: (*)
Richiesta: (*)
Note:






_CONDIVIDI





Utilizziamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR), aggiornato dal Provvedimento n. 231 del GPDP del 10/06/21, per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.

I cookies non obbligatori sono sempre disattivati.

Clicca su "Ok" per continuare la navigazione.


Ok


Cliccare qui per ulteriori informazioni