Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.com
Perché praticare uno sport di combattimento

[

Perché praticare uno sport di combattimento

]


sport - 30/04/22

"Se iscrivo mio figlio a una palestra di boxe o di karate, non è che poi mi diventa un bullo e inizia a picchiare tutti gli altri bambini?"



Semmai è più probabile che se tuo figlio non impara a difendersi, possa diventare lui vittima dei bulli.

Ma a parte questo, no, praticare uno sport di combattimento non ti rende più predisposto alla violenza. Né se sei un bambino né se sei adulto.

Invece di lasciarlo tutto il giorno sul divano a guardare cartoni animati o a giocare al computer, iscrivendo tuo figlio a una palestra gli farai un bellissimo regalo.

Se dipendesse da me, renderei la pratica degli sport di combattimento obbligatoria fin dalle elementari.

Vediamo quali sono alcuni vantaggi che uno sport di combattimento può darti, sia che tu sia un uomo, una donna, o un bambino dai sei anni in su.

Imparare a difenderti


Imparare l'autodifesa è il beneficio più immediato. Sapere di riuscire a difenderti, se mai dovessi trovarti in una situazione difficile, è una bella sensazione e aumenta non solo il senso di sicurezza in te stesso, ma anche quello delle persone attorno a te.
Imparando a combattere ti rendi conto di quanto è fragile il corpo umano, di quanto è facile fare del male a qualcuno.
Infatti, è meglio prenderle da un esperto che da un non esperto. L'esperto ti farà male solo il tanto che basta per farti smettere. Il non esperto ti picchierà in modo cieco e finirà per farti più male del necessario.
La cosa più probabile è che diventando esperto di combattimento eviterai le situazioni di conflitto per quanto possibile, invece di andartele a cercare. Se invece te le vai a cercare, vuol dire che ci saresti andato comunque. Perché quella è la tua natura.
Ma quando l'inevitabilità del momento lo dovesse richiedere, o perché ti ci trascinano con la forza, o perché è in pericolo l'incolumità di uno dei tuoi cari, allora saprai cosa fare e come farlo. E avrai più probabilità di uscirne.

Disciplina e persistenza


In un mondo in cui sempre più individui si convincono che tutto sia loro dovuto, la disciplina resta il correttivo più importante. E ti insegna che se vuoi una cosa, te la devi guadagnare. Con l'impegno, la costanza, la pazienza e lo sforzo.
Il corpo è la tua base fisica e faticando con il corpo impari più velocemente che cosa vuol dire usare la forza di volontà per ottenere un risultato.
I risultati si raggiungono con la persistenza, e affinché possa esserci persistenza è necessaria la disciplina.
La persistenza ti tiene sugli obiettivi a lungo termine, cioè sulla strategia, mentre la disciplina ti insegna a perseguire gli obiettivi immediati, cioè a mettere in atto una tattica.

Fiducia in te stesso


Imparare a difenderti fisicamente aumenta la fiducia in te stesso e quindi la tua autostima.
Ti apprezzerai di più e ti sentirai più sicuro. Le cose piccole che prima ti preoccupavano si sgonfieranno, perderanno importanza. Dopo un buon allenamento di combattimento tutto si ridimensiona, tutto va da sé al proprio posto.
Se sei cresciuto con la paura del confronto fisico, o perché per temperamento sei una persona mite, imparare a combattere è la cura.

Ansia e tono dell'umore


Un altro aspetto estremamente importante sul quale l'allenamento al combattimento fisico può avere un impatto positivo è lo stato emotivo. Molti studi sono stati condotti per valutare l'effetto che l'attività fisica in generale e gli sport di combattimento in particolare hanno su ansia e depressione e tutti hanno tratto le stesse conclusioni.
Per il solo fatto di darti più sicurezza e permetterti di esercitare disciplina, pazienza e motivazione, le arti marziali, la boxe e gli altri sport di combattimento possono aiutare ed essere addirittura risolutivi per alcuni stati ansiosi e per i leggeri stati di abbassamento di tono dell'umore.
Oltre naturalmente ai benefici del riequilibrio di alcuni importanti neurotrasmettitori.

Rispetto


Avere un maestro, un allenatore o un istruttore autorevole ti insegna ad avere rispetto, specie se sei ancora giovane. Il rispetto dovrebbero insegnarlo già i genitori, ma a volte non è possibile. A volte con i genitori si possono avere difficoltà a comunicare, oppure non sono presenti.
In questi casi un buon maestro o allenatore può supplire a questo aspetto importantissimo dell'educazione. E inoltre, imparando il rispetto, ti verrà automatico farti rispettare.

Allenamento full-body


Gli sport di combattimento allenano tutto il corpo e ti fanno compiere sforzi intensi in modo intermittente. Hanno un effetto benefico sullo sviluppo e quindi sono molto adatti anche a bambini e adolescenti. L'impatto positivo sulla salute generale è in termini di forza, composizione corporea, cioè più muscolatura e meno massa grassa, resistenza e performance cognitiva.
L'aspetto mentale è fondamentale, perché nelle arti marziali, nella boxe o nel kickboxing l'atleta ripete e perfeziona i gesti molte volte, impegnando l'attenzione, la pazienza, i riflessi e la capacità di apprendere nuovi schemi motori.

Perdita di peso


Invece di passare ore interminabili sul tappeto mobile o facendo jogging, un'ora di allenamento in uno sport di combattimento ti farà divertire e imparare cose utili, oltre a farti perdere più velocemente il grasso in eccesso.
Gli sport di combattimento sono forme di allenamento HIIT, dall'inglese High Intensity Interval Ttraining, cioè dove eserciti e sviluppi velocità e forza in modo impulsivo, con sforzi molto intensi per tempi molto brevi.
Contrariamente ad esempio agli sport aerobici o cardio, come la corsa di fondo, il ciclismo o il nuoto, nei quali eserciti soprattutto la resistenza e fai uno sforzo relativamente leggero e continuo per un tempo prolungato. Negli sport di resistenza perdi grasso, ma se eccedi rischi di perdere anche massa muscolare.

In conclusione, corri a cercarti una palestra dove apprendere uno sport di combattimento. In generale tutti vanno bene sia per gli uomini che per le donne, anche se alcuni, come la fit boxe possono essere più adatti alle donne o a chi vuole essere certo di tornare a casa senza lividi.

La fit boxe, infatti, si pratica senza avversario, a tempo di musica, portando colpi di pugno, calci e gomitate su un saccone da allenamento, oppure a vuoto.

Se invece decidi per uno sport di contatto, probabilmente i primi colpi che riceverai ti daranno fastidio e ti destabilizzeranno. Imparare a combattere infatti è una metafora dell'imparare a vivere: cadi, ti rialzi, ti scuoti di dosso la polvere e vai avanti._


Contatti


Se vuoi essere ricontattato, scrivimi una email oppure riempi e invia il modulo sotto.

Se vuoi contattarmi direttamente, puoi telefonarmi o scrivermi su WhatsApp.



+39 329 4073565


info@giuseppesantonocito.com


WhatsApp




STUDIO PRIVATO
Via della Manifattura 7/a - 50058 Signa, Firenze

Vedi le mie recensioni su Google Maps

Scrivimi una recensione!



(i campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti)

Nome: (*)
Cognome: (*)
La tua email: (*)
Richiesta: (*)
Note:






Utilizziamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR), aggiornato dal Provvedimento n. 231 del GPDP del 10/06/21, per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.

I cookies non obbligatori sono sempre disattivati.

Clicca su "Ok" per continuare la navigazione.


Ok


Cliccare qui per ulteriori informazioni