Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.com
Eventi che fanno cambiare: il riordino delle priorità

[

Eventi che fanno cambiare: il riordino delle priorità

]


generale - 16/04/22

- "Da quando è nato nostro figlio non riusciamo più ad andare d'accordo".

- "Ha trovato un nuovo lavoro e si è montato la testa".

- "A mio marito è venuto a mancare il padre e da allora non è più lo stesso".

- "Siamo andati a convivere e pochi mesi dopo ci siamo lasciati".

- "Ho studiato biologia all'università e da allora non sono più credente".

- Oppure: "Ho studiato biologia all'università e da allora sono ancora più credente".

Cos'hanno in comune situazioni come queste?



Che tu te ne renda conto o meno, nella tua testa esistono delle classi di importanza per tutto ciò che fai, e che dipendono in gran parte dai tuoi valori personali.

I valori possono infatti essere definiti come ciò che è importante per te e abbiamo già visto in un precedente video come fare per estrarre la lista dei tuoi valori personali (link in descrizione).

La cultura e la famiglia di origine sono il luogo privilegiato nei quali apprendiamo i valori, certamente mettendoci anche del nostro, con la nostra esperienza individuale.

Alcuni valori sono comuni pressoché a tutte le culture. Ad esempio il valore della vita umana. Già quello della vita degli animali è più variabile. In alcuni paesi certi animali non si possono toccare, l'esempio classico: le mucche sacre in India, mentre altrove, come in Estremo Oriente, mangiano qualsiasi cosa, basta che si muova. O anche se non si muove.

Ogni persona ha la propria lista di valori personali e quelli importanti, più in cima alla lista, tenderanno a essere simili a quelli delle altre persone appartenenti alla stessa cultura, e ancor più simili a quelli della propria famiglia.

Parlando di famiglia, quando vai a formare la tua famiglia con un'altra persona, cioè quando ti sposi o vai a convivere e fai dei figli, avere in comune con l'altro almeno alcuni dei valori più importanti può essere decisivo.

Perché anche se avete degli obiettivi in comune, ma i valori che vi potrebbero permettere di ottenerli sono troppo diversi, potreste trovarvi a discutere spesso su come fare per arrivare a raggiungere tali obiettivi che pure entrambi volete.

La sovversione dell'ordine costituito


L'ordine d'importanza dei valori è stabile, ma può cambiare.

Può cambiare in modo lento e lineare, a causa di un effetto di accumulo: studi una certa materia, ti rendi conto che le cose non stanno esattamente come pensavi prima, e quindi inizi a rivedere le tue posizioni.

Piano piano, finché dopo un po' puoi pensarla in modo diametralmente opposto.

Ma può cambiare anche in modo improvviso e repentino.

Se durante il corso della vita ti capita un evento critico, una novità in senso buono o cattivo, magari inaspettata, è abbastanza facile che uno o più dei tuoi valori vengano spinti fuori, a forza, dalla propria posizione d'importanza e spostati in un'altra.

Ciò che prima era importante per te, non lo è più così tanto. E ciò che magari non lo era, lo diventa.

E a sorprendersi saranno soprattutto gli altri, le persone che ti conoscono e vivono attorno a te.

"Non è più lo stesso" è il commento tipico.

Questi cambiamenti possono essere lenti e graduali o improvvisi, abbiamo detto, e possono inoltre essere permanenti o temporanei.

L'essere umano non è fatto di pietra, ma di acqua. E l'acqua non ha una forma propria. Quindi così come è possibile un cambiamento in una certa direzione, può esserlo anche quello nella direzione opposta.

Se tu e tua moglie entrate in crisi perché vi è nato il primo figlio, potrete magari non riuscire a capirvi per un certo periodo, perché i valori che prima avevate in comune sono cambiati, per esempio il desiderio sessuale.

Ma potreste trovarvi ad avere altri valori in comune, come appunto l'amore per i figli e il desiderio che si sviluppino in modo armonioso e felice.

Oppure, siccome la sessualità va a stagioni, magari non fate l'amore per un anno dopo il lieto evento, e poi ricominciate in modo più intenso di prima.

O magari hai perso tuo padre e ti senti come se ti mancasse il terreno sotto i piedi. Come se avessi perso la colonna portante della tua esistenza, il tuo punto di riferimento.

E quindi potresti sentirti depresso, potresti sentire di non avere più molto da dare alla tua famiglia o a tua moglie.

Ma passato il periodo di lutto potresti riuscire a ricostruire su quella perdita. Potresti renderti conto che ora che tuo padre se n'è andato, sarà tuo il compito di infondere coraggio e forza di andare avanti alla tua famiglia.

Dovrai diventare tu il prossimo punto di riferimento, perché la vita è fatta così.

Essenziale è ricordare che l'unica cosa sempre costante nella vita è il cambiamento. E che il senso di stabilità e continuità che ti illudi di avere riguardo alla tua vita e persino la certezza di ciò in cui credi può essere sovvertito in un attimo.

Video correlati:
{
      Motivazione, disciplina, priorità, valori: quale funziona meglio?
}_


Contatti


Se vuoi essere ricontattato, scrivimi una email oppure riempi e invia il modulo sotto.

Se vuoi contattarmi direttamente, puoi telefonarmi o scrivermi su WhatsApp.



+39 329 4073565


info@giuseppesantonocito.com


WhatsApp




STUDIO PRIVATO
Via della Manifattura 7/a - 50058 Signa, Firenze

Vedi le mie recensioni su Google Maps

Scrivimi una recensione!



(i campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti)

Nome: (*)
Cognome: (*)
La tua email: (*)
Richiesta: (*)
Note:






Utilizziamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR), aggiornato dal Provvedimento n. 231 del GPDP del 10/06/21, per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.

I cookies non obbligatori sono sempre disattivati.

Clicca su "Ok" per continuare la navigazione.


Ok


Cliccare qui per ulteriori informazioni