Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.com
12 caratteristiche comuni delle persone di successo

[

12 caratteristiche comuni delle persone di successo

]


lavoro – 06/05/22

Se ti guardi intorno con obiettività, ti renderai conto che le persone che vanno avanti, quelle che raggiungono il successo, hanno in comune alcune importanti caratteristiche.

Vediamo quali sono e come puoi applicarle tu stesso.



1. La prima e più importante caratteristica è che queste persone definiscono il successo secondo i loro termini.

Successo non vuol dire solo fama, soldi o potere. Spesso sì, ma non per forza. Il successo è qualunque cosa che può dare senso alla tua vita, nel modo che preferisci tu.

Già ragionare in termini di "raggiungere il successo" è fuorviante. Supponiamo che ti prefigga un certo obiettivo e che lo raggiunga a 30 anni. E poi che fai? Ti fermi e ti ritiri a vita privata, non esci più di casa? Ovviamente no. Troverai altri obiettivi che ti facciano sentire vivo.

Il successo più che un traguardo è un processo. Buona parte del valore dell'andare in qualunque luogo consiste nel viaggio che fai per arrivarci, non tanto nell'arrivare in se e per sé.

Per qualcuno il successo è diventare sempre più ricco e famoso, ma per qualcun altro potrebbe consistere nel fare la guida turistica in un isola sperduta dell'oceano. O il guardiano del faro in un'isoletta ancora più piccola. Perché no.

2. Autocontrollo e disciplina. Non fare confusione fra ciò che desideri spontaneamente e ciò che va fatto. Per costruire qualcosa nella vita è necessario imparare a desiderarlo. Per il bambino i desideri sono solo spontanei, gli vengono così. Ma l'adulto di successo impara a scegliersi i propri desideri.

Se qualcosa non ti piace, ma sai che potrà portarti vantaggi, impara a fartelo piacere. La fame vien mangiando.

3. Zero aspettative. Non confondere i risultati con il lavoro necessario per raggiungerli. Molti hanno difficoltà a capire che è controproducente preoccuparsi continuamente del risultato. È invece molto più produttivo se resti concentrato sul processo.

Un altro modo di esprimerlo è che la speranza non è mai una strategia. Molte persone sperano nel risultato e così facendo sprecano energie. Invece, resta concentrato su ciò che va fatto, sul processo e sull'eseguirlo in modo eccellente, e sarà più probabile ottenere ciò che vuoi.

4. Persistenza. Se la vita non è una guerra, certamente è una lunga serie di battaglie. La persona di successo, quando ne perde una, lavora il doppio o il triplo per recuperare. Cadi 1000 volte e 1000 volte ti rialzi. È difficile averla vinta contro qualcuno che riesce sempre a risollevarsi, come Terminator.

Tuttavia, la persistenza può diventare un limite. Ci sono occasioni in cui è più intelligente smettere piuttosto che insistere. Riuscire a fare questa distinzione è un'arte in sé, che va imparata.

5. Distinguere fra strategia e tattica, cioè fra direzione generale da seguire e tappe intermedie, fra obiettivi di lungo e di breve termine. Avere chiara questa differenza ti evita ulteriori livelli di confusione, ti permette di esercitare la creatività e di mettere a punto piani di riserva.

La tattica è sempre finalizzata alla strategia, anche quando dall'esterno può sembrare che non lo sia. Nel gioco degli scacchi a volte è necessario sacrificare dei pezzi, per ottenere un vantaggio successivo. Rinunciare all'uovo oggi per la gallina domani. Parigi val bene una messa.

6. Capacità di non confondere ciò che senti con l'importanza di ciò che senti. Questo è importantissimo. Sensazioni come la fatica, l'ansia o lo scoraggiamento non devono per forza condizionare ciò che fai. Puoi sempre decidere di mantenere distinti pensieri e sensazioni dai comportamenti.

7. Riservatezza. Lavorare silenziosamente ti dà un vantaggio sui concorrenti e su quelli che potrebbero danneggiarti per il solo gusto di farlo. Non c'è bisogno di annunciare in anticipo le tue mosse. È meglio annunciare un risultato dopo averlo ottenuto.

8. Fame. A parità di tutto il resto, chi è più affamato ha più probabilità di spuntarla. Lo puoi vedere anche su scala internazionale: i paesi cosiddetti emergenti sono quelli più affamati, quelli che hanno più voglia di crescere.

9. Aiutare agli altri. Le persone davvero di successo sono benevolenti e desiderano aiutare gli altri.

10. Controcorrente. In un mondo in cui idee, mode e abitudini sono spinte sempre più verso l'omologazione, pensare in modo differente ti dà un vantaggio. Quando tutti ti danno ragione, inizia a dubitare di ciò in cui credi.

11. Consapevolezza dei propri punti di forza e delle proprie debolezze. "Conosci te stesso" diceva l'oracolo di Delfi. E ne L'arte della guerra, il celebre libro di Sun Tzu, si legge: se conosci te stesso, il tuo nemico e il campo di battaglia, da nessuna battaglia uscirai perdente.

12. Comunicazione. Per ottenere i tuoi obiettivi è importante saper comunicare con gli altri. Illustrare gli obiettivi che vuoi raggiungere, trasmettere motivazione e passione, spiegare le vie e i modi per raggiungerli.

Comunicazione non è solo il cosa, ma soprattutto il come. La stessa cosa detta in modo diverso causa effetti completamente diversi.

E se non sei capace di leggere fra le righe, di cogliere le sfumature, avrai difficoltà a capire gli altri.

Se riesci a definire il successo a modo tuo, puoi anche definire il tuo modo per ottenerlo. E quindi dei 12 tratti che ti ho presentato potrai averne alcuni, magari in misura maggiore o minore, oppure averne altri, o tutti quanti.

Alla base di tutto devi però avere una passione, un fuoco sacro che allo stesso tempo ti attira e ti spinge in una certa direzione. Il resto è negoziabile. Se hai un perché troverai sempre un come._

_CONDIVIDI

         



_ARTICOLI RECENTI






_CATEGORIE

tutte (679)
video (55)
alimentazione (36)
ansia/panico (31)
commenti (1)
comunicazione (26)
cultura (8)
depressione (27)
evoluzione (23)
famiglia (14)
formazione (2)
generale (93)
lavoro (35)
media (16)
modello strategico (2)
neuroscienze (43)
psicoterapia (55)
relazioni (50)
ricerca e metodologia (1)
scuola e istruzione (13)
sessualità (9)
società (95)
sport (7)
sviluppo (27)
training autogeno (2)
varie (2)
website (6)




_ARCHIVI

tutti (679)
2022 (86)
2021 (31)
2020 (3)
2019 (6)
2018 (11)
2017 (31)
2016 (17)
2015 (63)
2014 (10)
2013 (15)
2012 (17)
2011 (113)
2010 (185)
2009 (78)
2008 (13)





Invia la tua email per iscriverti alla newsletter e ricevere aggiornamenti:








Utilizziamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR), aggiornato dal Provvedimento n. 231 del GPDP del 10/06/21, per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.

I cookies non obbligatori sono sempre disattivati.

Clicca su "Ok" per continuare la navigazione.


Ok


Cliccare qui per ulteriori informazioni